L’incontro con i referenti sezionali di Calcio a 5

9916CRA Campania
Dopo l’inizio dei campionati di C1 e C2 stanno per decollare anche i campionati minori, in primis la Serie D, che è di competenza dell’Organo Tecnico Sezionale. Così dopo il raduno regionale, il Comitato Regionale Arbitri ha incontrato sabato 11 ottobre i referenti sezionali di Calcio a 5 presso l’accogliente Sezione di Avellino, dove sono intervenuti i rappresentanti di tutte e diciassette Sezioni della Campania.
Dopo il saluto del Presidente del CRA Virginio Quartuccio, che, ha sollecitato il confronto e la partecipazione di tutte le componenti al fine di trovare giovani emergenti, i referenti sezionali hanno ricevuto dai due componenti CRA, Mario Rossi e Giovanni Belcuore, le linee guida per la nuova stagione, che a loro volta trasmetteranno ai loro arbitri. Si sta cercando, in un lavoro comune, di trasmettere già dalle Sezioni le stesse disposizioni che sono state impartite a tutti gli arbitri regionali. Questo per far sì che gli stessi siano già pronti al momento del loro passaggio all’Organo Tecnico Regionale.
Altro punto fondamentale è quello di creare un gruppo di osservatori che hanno voglia di emergere, visto che nell’ultimo anno c’è stato un incremento, presso le Sezioni, di diciotto nuovi osservatori.
Nella stessa riunione è stato distribuito anche il DVD del Settore Tecnico da proiettare nelle riunioni che si svolgono in Sezione. Infine i due componenti hanno ricordato ai referenti che non bisogna dimenticare che la Sezione è la palestra ove fare crescere i giovani arbitri di Calcio a 5.

Il Futsal ai nastri di partenza

friuliCRA Friuli-Venezia Giulia
Si è svolto nella splendida cornice di Tarvisio (UD), perla delle Alpi friulane, il Raduno degli arbitri e osservatori di Calcio a 5 a disposizione del Comitato Regionale Arbitrale del Friuli-Venezia Giulia. Quest’anno anche il Calcio a 5 si è dato appuntamento nella storica ex Caserma Italia, ora Soggiorno Militare Montano, ormai sede abituale del Raduno regionale degli arbitri del Calcio a 11.
La giornata è partita subito con i test atletici che, causa maltempo, sono stati effettuati nella palestra del Soggiorno Militare dove gli associati hanno sfoderato le loro prestazioni atletiche sotto l’attento occhio del Referente atletico regionale, coadiuvato dal Componente CRA Rossano Cascella e dal Referente Federico Minca.
Mentre gli arbitri erano impegnati nelle prove atletiche, il Componente delegato per il Calcio a 5, Andrea Bagnariol, impartiva agli osservatori le nuove disposizioni per la stagione sportiva dopo aver illustrato un consuntivo di quanto fatto nella stagione precedente.
Dopo il pranzo, prende il via il lavoro in aula, dove arbitri, osservatori e delegati, riuniti in plenaria, hanno ricevuto il saluto del Presidente del CRA, Massimo Della Siega e del Delegato Calcio a 5 della FIGC. Prima dell’inizio dei lavori è intervenuto il Componente del Comitato Nazionale dell’AIA, Erio Iori, il quale ha rappresentato la vicinanza dell’Associazione al movimento del Calcio 5 e del Beach Soccer regionale; ha spronato i ragazzi allo studio del regolamento e alla preparazione atletica, elementi basilari dell’arbitro atleta fra gli atleti, alla serietà di comportamenti in campo e soprattutto fuori dal campo.
Il pomeriggio è trascorso con l’approfondimento delle novità regolamentari della Circolare n.1, il ripasso di tutte le fattispecie di condotta gravemente sleale e con la somministrazione delle disposizioni per la nuova stagione sportiva. Notevole e di qualità il materiale del Settore Tecnico Modulo Calcio a 5, rappresentato dal collega Marco Scapin della Sezione di Bassano del Grappa.
Prima di concludere da ricordare anche l’intervento del Componente CRA Salvatore Barone, che ha illustrato a tutti i presenti il Codice Etico dell’AIA, perché l’Arbitro deve essere un giusto portatore di regole giuste.
Durante il raduno è stato fornito l’abbigliamento tecnico per la stagione sportiva; la nuova tuta del CRA ha riscosso grande successo, perché anche gli arbitri di Calcio a 5 si sentano parte di una grande squadra, quella del Comitato Regionale Arbitrale del Friuli-Venezia Giulia.