ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI

Galante designato per Final Four della UEFA Futsal Cup

By | News | No Comments

 

L’arbitro internazionale AngelCOPPA ITALIA CALCIO A 5 - FINAL EIGHT PESARO 2018o Galante della Sezione di Ancona è uno dei quattro arbitri scelti dalla Commissione Arbitrale della UEFA per dirigere insieme al croato Tomic, il ceco Cerny e il rumeno Sorescu la Final Four della UEFA Futsal Cup. La massima competizione per club a livello europeo è giunta alla fase finale dopo un percorso iniziato ad agosto con il turno preliminare passando per il main round e l’elite round di novembre. A Saragozza, in Spagna, si contenderanno il titolo di campione d’Europa i club dell’Inter Movistar (campione uscente), Barcellona, i portoghesi dello Sporting e gli ungheresi dello Gyor. Le gare di semifinale si svolgeranno venerdì 20 aprile mentre le gare per il terzo e quarto posto e la finale saranno disputate domenica 22 aprile nella splendida cornice dell’impianto Pabellon Principe Felipe della capitale di Aragona. Continua la tradizione positiva della scuola arbitrale italiana che negli ultimi anni è stata sempre presente nelle finali delle competizioni internazionali per club e nazionali. Galante ha voluto condividere con tutti i suoi colleghi della CAN 5 questo bel traguardo a partire dal Responsabile Angelo Montesardi, tutta la Commissione e a Massimo Cumbo, istruttore FIFA e UEFA, che sinergicamente lavorano affinché si possano ottenere ottimi risultati in campo nazionale ed internazionale. «E’ stata e spero che sarà ancora una stagione ricca di grandi gioie a livello arbitrale», ha detto Montesardi. «Il lavoro e la passione profusi nel preparare il campionato europeo e questo ultimo evento hanno contraddistinto positivamente i giorni di avvicinamento alle gare. Sono appuntamenti importanti dove ogni dettaglio deve essere curato minuziosamente».

Angelo Montesardi racconta la CAN5

By | News | No Comments

Sezione di Collegno
E’ stata una serata di grandissimo futsal quella che, grazie alla presenza del Responsabile della CAN5 Angelo Montesardi, ha caratterizzato la Sezione di Collegno ed il CRA Piemonte-Valle d’Aosta lo scorso venerdì 23 marzo. In un auditorium gremito, i presenti hanno potuto vivere un momento formativo di gran pregio, in cui Angelo, in circa un’ora e mezza di intervento, ha spaziato parlando di tecnica, di associazione, di prospettive e di valori, facendo sentire con forza il suo attaccamento ad una disciplina che, lungi dal porsi come un ripiego per arbitri meno qualificati, rappresenta oggi una delle tante belle chances che l’AIA può regalare a ciascuno. Emozione particolare ha regalato la partecipazione all’evento di Massimo Cumbo, per sei anni Cangelo (collegno)ommissario della CAN5 ed attuale Responsabile del Servizio Ispettivo Nazionale, oltre che Istruttore FIFA ed Osservatore UEFA per il calcio a 5. “Massimo costituisce un punto di riferimento per tutti noi tecnici ed appassionati di calcio a 5. Raccogliere la sua eredità è un grande impegno ed un onore” ha esordito l’ospite dopo i saluti di rito, portati dal Vicepresidente sezionale Pierluigi Gambino, in rappresentanza del Presidente Bruno Surace, fuori regione per impegni personali, e dal Presidente del Comitato Regionale Luigi Stella. In platea, oltre a numerosi arbitri nazionali e regionali di futsal, erano presenti anche il Presidente del CRA Sicilia Michele Cavarretta, il Segretario del SIN Pietro Coluzzi e diversi rappresentanti del CRA Piemonte V.A., tra cui il Delegato Calcio a 5 Antonio Mazza ed il Componente Segretario Maria Giovanna Alibrandi. Presa la parola, l’ospite, in modo chiaro ed esaustivo, ha raccontato l’attività posta in essere dagli uomini e dalle donne della CAN5, illustrando dati statistici e numerici, dando così a tutti un’idea precisa di quanto il futsal rappresenti un settore in continua espansione nel panorama sportivo italiano. Da questa analisi, si è passati, con ritmo gradevole ed incalzante, alla visione di alcuni interessanti video, emblematici delle peculiarità di uno sport tanto veloce ed imprevedibile. Di tecnica e di campo, grazie alla disponibilità di Montesardi ed, altresì, della sezione di Collegno, che ha offerto il proprio pieno supporto, si era già parlato nel corso del meeting tecnico, che, a partire dal tardo pomeriggio, aveva visto coinvolti arbitri ed osservatori in organico regionale. Nel corso della Stagione Sportiva, infatti, il Comitato Regionale, nella persona del Delegato Calcio a 5 Antonio Mazza, ha già organizzato diversi incontri tecnici per i propri arbitri ed osservatori, coinvolgendo anche altri prestigiosi ospiti, quali l’arbitro internazionale Alessandro Malfer ed il Vicecommissario CAN 5 Francesco Massini, nella convinzione che la condivisione delle esperienze possa rappresentare un prezioso valore aggiunto per i colleghi in piena fase formativa.La serata si è conclusa con la consegna ad Angelo di un presente da parte della sezione di Collegno e di una targa ricordo da parte dei ragazzi e delle ragazze della CAN5 Piemontese e Valdostana, testimonianza di sincera gratitudine ed amicizia.

Lezione all’insegna del calcio a 5 con Angelo Montesardi

By | News | No Comments

Sezione di Molfetta
«Io e la mia commissione abbiamo tolto dal linguaggio arbitrale la parola sacrificio. C’è il lavoro, il duro lavoro, ma non il sacrificio. Perché noi non ci sacrifichiamo. Noi arbitri facciamo quello che ci piace». Non esiste biglietto da visita migliore che le sue parole per presentare Angelo Montesardi, Responsabile della CAN 5, in visita alla Sezione di Molfetta lo scorso 14 marzo. Si, perché Angelo Montesarangelo (molfetta)di, si è presentato con l’umiltà del campione, del dirigente che fa il suo lavoro per il bene dei suoi ragazzi e, quando possibile, lo porta in giro per l’Italia, come in questo caso, a Molfetta. La riunione, che si è svolta nei locali sezionali, ha registrato la presenza della gran parte degli arbitri e dei dirigenti pugliesi che operano nel mondo del futsal, tra cui l’arbitro internazionale Dario Pezzuto della Sezione di Lecce, il Mentor pugliese Dario Fiorentino e tanti altri dirigenti che hanno colto l’occasione per incontrare Angelo Montesardi, come il Componente del Comitato Nazionale Maurizio Gialluisi, il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Puglia, Giacomo Sassanelli, il Componente CAN 5 Salvatore Racano, nonché il Presidente della Sezione di Taranto, Gianfranco Di Leo. La Sezione molfettese, nella persona del Presidente Antonio De Leo e del Componente CRA Nicola Gisondi, ha dato il benvenuto al Responsabile della CAN 5, ribadendo quanto la crescita degli arbitri di calcio a 5 sia da sempre una prerogativa della Sezione. Non ha fatto mancare la sua presenza l’assistente di Serie A Emanuele Prenna, in rappresentanza degli altri massimi esponenti nazionali impegnati nel raduno della Serie B, Eugenio Abbattista, Lorenzo Illuzzi e Vito Mastrodonato. In apertura di intervento Montesardi ha presentato la sua squadra, i suoi arbitri e il suo compito in seno alla Commissione che lo vede Responsabile. Ha spiegato, nel dettaglio, come si svolge attualmente il lavoro e quali sono gli spunti d’innovazione. Si è altresì soffermato sulle differenze strutturali che esistono tra calcio a 5 e calcio, sottolineando come nel primo l’azione vada a velocità molto più elevata e come non esista risultato scritto se non a partita conclusa, perché se nel calcio il recupero vale una vita, nel futsal il tempo vale un’eternità. L’ospite ha poi analizzato il comportamento di un arbitro di calcio a 5, come deve comportarsi e come si rende realmente autorevole, con semplicità. E con la stessa semplicità si è preso gli applausi di tutti i presenti che hanno riscontrato in lui i valori dell’AIA, le capacità di gestione di un gruppo e la preparazione tecnica e mentale che un Responsabile CAN 5 possiede.