ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI

Serata all’insegna del futsal con Toscano della CAN 5

By | News | No Comments

Sezione di Sala Consilina

Lo scorso 16 gennaio, alla presenza della commissione presieduta dal Componente regionale Vincenzo Francese, si sono svolti gli esami al culmine del Corso Nazionale, grazie al quale la Sezione di Sala Consilina ha incrementato l’organico di otto unità. I neo immessi sono: Antonio Boccia, Daniele D’Alessio, Domenico D’Elia, Rocco Gallo, Emidio Lovaglio, Martino Monaco, Eleonora Tonti e Gianmarco Vegliante.

Questi ragazzi sono stati presentati agli altri arbitri la sera del 19 gennaio, durante la riunione tecnica che ha visto come relatore un ospite d’eccezione, il Componente della CAN 5 Marcello Toscano, invitato su richiesta non solo del folto gruppo di arbitri nazionali di futsal, tra cui il Presidente sezionale Gianpiero Cafaro, Giuseppe Aumenta e Pietro Giglio Granata, ma anche dei tanti arbitri di calcio a 5 regionali e dtoscano sala consilinaell’Organo Tecnico Sezionale.

La riunione si è aperta con il saluto del Presidente Cafaro, il quale ha dapprima ringraziato Marcello Toscano per aver raccolto l’invito, nonché, per la presenza, il Presidente della Sezione di Nocera Inferiore Carmine La Mura e alcuni arbitri in organico alla CAN 5 arrivati da altre Sezioni, tra cui Michele Iannone e Salvatore Minichini.

La parola è poi passata a Vincenzo Francese, Componente del CRA Campania, responsabile del calcio a 5, che ha raccontato in sintesi il percorso di Marcello Toscano prima da arbitro e poi da dirigente.

Parola poi all’ospite, che ha subito spulciato alcuni numeri sull’encomiabile operato della sua Commissione, di cui è responsabile Angelo Montesardi. E’ quindi entrato nello specifico della sua lezione, trattando la figura dell’arbitro di futsal, che per l’intera durata della prestazione, considerato anche il terreno di gioco ridotto e il gioco veloce, non può permettersi il minimo calo di concentrazione.

Toscano ha quindi iniziato una match analysis sulle specificità del calcio a 5, dal gioco del portiere alla condotta gravemente sleale, dalle sostituzioni alle tattiche di gioco delle squadre, quindi al relativo spostamento.

Il futsal illustrato da Marcello Toscano della CAN 5

By | News | No Comments

Sezione di Campobasso

Lo scorso 21 dicembre gli arbitri campobassani hanno avuto il piacere di ospitare Marcello Toscano, Componente della CAN 5, della Sezione di Ercolano. Marcello ha aperto la riunione presentando ai colleghi in aula tutti i Componenti della Commissione, passando poi a dettagli riguardanti il numero di arbitri in forza all’organico CAN 5, tra cuitoscano - campobasso cinque internazionali. Dopo la visione di un filmato riguardante tutte le attività svolte ai raduni pre campionato a Sportilia, Toscano ha illustrato il portale CAN 5 che ogni arbitro nazionale utilizza per l’accettazione delle designazioni e l’inserimento di tutti i dati (risultato, provvedimenti tecnici e disciplinari) che riguardano ogni singola gara svolta durante la Stagione Sportiva. Oltre a questo nel portale si può trovare il regolamento, la modulistica e linee guida e molti video riguardanti vari aspetti tecnici e disciplinari del futsal.

L’ospite è entrato poi nello specifico mostrando dei filmati inerenti ad alcune situazioni di gioco prendendo spunto dalle gare di Serie A, dove ha sottolineato le differenze che ci sono con il calcio a 11. “In una gara di futsal – ha affermato Toscano – tutto può succedere anche all’ultimo secondo e per questo è fondamentale la concentrazione”.Molto interessanti sono stati i video sulla condotta gravemente sleale, il portiere di movimento e su alcuni falli di gioco che hanno fatto capire in modo chiaro alla platea come bisogna comportarsi in determinate situazioni. Fondamentale, soprattutto per un arbitro di calcio a 5, oltre alle componenti atletica e tecnica, è quella psicologica – comportamentale proprio perché in questa disciplina si dirigono gare in spazi ridotti a stretto contatto con il pubblico e spesso senza barriere.

“La presenza di Marcello tra noi – ha detto il presidente Andrea Nasillo – ha garantito un contributo di grande qualità tecnica e umana. I ragazzi hanno accolto con entusiasmo i suoi consigli e i suoi insegnamenti, frutto di una importante e lunga esperienza in campo arbitrale”. A seguire l’ospite e tutti gli associati si sono ritrovati in un ristorante del capoluogo dove si è svolta la consueta cena di Natale.