ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI

La visita di Francesco Peroni

By | News | No Comments

Sezione di Legnano. Nell’ambito delle visite programmate dall’AIA a inizio stagione, venerdì 16 novembre 2018 la sezione di Legnano ha avuto il piacere di incontrare Francesco Peroni della sez. di Città di Castello (PG), componente della Commissione Nazionale Calcio a 5. L’importanza di questa visita ha attirato la presenza alla nostra lezione tecnica del componente regionale al Calcio a 5 Onofrio Murgida e di alcuni colleghi arbitrfrenkyi di altre sezioni lombarde. Dopo una breve presentazione della Commissione Nazionale del Calcio a 5 guidata da Angelo Montesardi, il collega Francesco ha evidenziato la continua crescita del livello qualitativo nel calcio a 5, dove sono richieste preparazione e attitudini psico-fisiche professionali come nel calcio a undici, per quanto diverse nella loro specificità e, nota lieta, con un alto numero di presenze femminili nei ranghi nazionali. Il percorso della serata è continuato attraverso lo sviluppo della crescita arbitrale che comincia dagli errori (sono inclusi con la tessera arbitrale, evidenzia), gli obiettivi che ciascuno si propone e la volontà di migliorarsi, il non sentirsi mai vinti e mai arrivati. E poi i fondamentali di ogni arbitro che sono preparazione atletica, conoscenza regolamentare, affinamento tecnico e capacità di leggere le gare, serenità di comportamento. Gli aspetti trattati da Francesco sono comuni fra calcio a 5 e calcio a 11 e il percorso per arrivare ai massimi livelli nazionali è racchiuso in un pensiero del nostro Presidente Marcello Nicchi che Francesco ci mostra e che possiamo sintetizzare in “… ci vuole tanto sacrificio, tanto lavoro, un po’ di rabbia e anche pazienza”. Al termine un bell’applauso dei convenuti e il ringraziamento del presidente sezionale Giuseppe Lattuada a Francesco Peroni, che ha saputo destare sincero interesse al Calcio a 5 anche ai colleghi meno preparati in questa disciplina calcistica.

Ettore Quarti in visita a Grosseto

By | News | No Comments

Sezione di Grosseto
Ettore Quarti, ex arbitro di Serie A di Calcio a 5 con numerosi trascorsi in importanti match a livello nazionale ha visitato la Sezione Toscana. Quarti, oggi componente della Commissione Nazionale Calcio a 5, accompagnato dal componente del Comitato Regionale Arbitri Toscana e Responsabile del Futsal Fabio Bianciardi, ha tenuto una riunione tecnica molto partecipata.
L’ospite, collega della sezione di Imperia, dopo un video introduttivo dedicatogli dalla sezione maremettoremana ha cominciato il proprio intervento in una modalità decisamente insolita quanto apprezzabile, il primo discorso rivolto agli arbitri grossetani è stato quello che solitamente si identifica con un “in bocca al lupo” finale che Quarti invece ha utilizzato per rompere il ghiaccio e augurare alla platea di poter realizzare i propri sogni, che non vanno riposti in un cassetto, ma vanno inseguiti a cielo aperto.
Dopo una prima introduzione è cominciata la lezione tecnica vera e propria che ha toccato svariati argomenti, dalle caratteristiche dell’arbitro sia comportamentali che fisiche, fino alla questione della differenza tra l’avere atteggiamenti autoritari oppure essere autorevoli. Un vero arbitro è colui che capisce e sa interpretare la partita, offrendo, magari con un sorriso, serenità nei momenti di maggiore tensione. Significativo il momento in cui il gradito ospite si è soffermato sull’analisi tecnica del fallo di mano con le varie differenze e somiglianze tra quella che è l’infrazione nel calcio a 5 e quella del calcio a 11.