ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI

Condoglianze al collega Marcello Toscano.

By | Uncategorized | No Comments

download

Il Commissario Angelo Montesardi, i vice commissari, i componenti della segreteria, gli arbitri e gli osservatori della Can5 partecipano commossi al lutto che ha colpito il collega Marcello Toscano, per la perdita improvvisa del padre. A Marcello e a tutta la sua famiglia giunga la nostra vicinanza unitamente alle nostre più sentite condoglianze.

unnamed

Saluto del Commissario per la conclusione della Stagione Sportiva 2016-2017

By | Uncategorized | No Comments

Cari Arbitri e Osservatori della CAN5,

con la gara 4 di finale scudetto, che spero avrete visto in TV,  almeno ai fini didattici, si è conclusa la stagione sportiva della CAN5.

Abbiamo anche quest’anno assicurato un servizio di qualità, operando con scrupolo, professionalità e competenza, onorando l’Associazione Italia Arbitri e quello scudetto tricolore che prima di essere cucito sulla divisa, portiamo tutti “scolpito” sul nostro petto.

E’ stata un’annata impegnativa perché il numero di gare è stato notevole, altre 4830, motivo per cui siete stati impegnati con frequenza costante, a volte asfissiante, ma credo che tutto questo abbia fatto piacere a chi, come Voi, svolge l’attività arbitrale o di osservatore con grande passione, avendo la consapevolezza che essere designati e dirigere o vedere una gara è sempre una grande emozione e un grande privilegio.

La stagione si conclude in maniera assolutamente positiva perché tutte le competizioni sono terminate regolarmente e senza particolari polemiche nei confronti della classe arbitrale, la quale, di fatto, ha sempre risposto, ad ogni evento, con grande professionalità e competenza. Abbiamo sicuramente commesso degli errori e su questi dobbiamo lavorare ma, a consuntivo, sono poca cosa rispetto alle cose buone e notevoli che abbiamo fatto tutti insieme, ognuno con il proprio ruolo, nella consapevolezza che abbiamo operato come una grande squadra in cui è sempre prevalso lo spirito associativo, solidaristico e, soprattutto, quello meritocratico, e sono questi principi che rendono forte la CAN5.

Perdiamo quest’anno 12 colleghi Arbitri e 4 colleghi Osservatori, che saranno avvicendati per limite di permanenza nel ruolo. A loro vanno i complimenti e la gratitudine mia e di tutta la Commissione, per avere raggiunto un importante traguardo e per avere dimostrato, fino all’ultimo giorno, una grande professionalità e affidabilità. Loro tutti siano di esempio per i più giovani, non solo sul piano tecnico ma, soprattutto, sul piano umano ed associativo.

A fronte di tali “perdite” si registrano però nuovi ed importanti affermazioni di altri colleghi più giovani che, con il loro impegno e il loro lavoro, seguendo le disposizioni della Commissione, garantiscono un continuo e costante ricambio generazionale e rappresentano oggi la vera linfa vitale della CAN5.

A voi tutti quindi, Arbitri e Osservatori della CAN5, giunga mio personale ringraziamento e quello della Commissione, per tutto quanto avete dato nel corso di questa stagione.

Ringrazio, inoltre, tutti i colleghi Vice Commissari per il grande e prezioso lavoro svolto e, soprattutto, per il supporto che hanno fornito al Commissario, agli Arbitri e agli Osservatori, facendosi anche carico, molto spesso, delle attività della segreteria, operando sempre con spirito di servizio e con grande professionalità e competenza. Un ringraziamento particolare va a Luca Marconi, giunto anche lui al traguardo massimo di permanenza in Commissione, per tutto quello che ci ha trasferito, in termini di competenza tecnica e di valori umani nel corso di questi anni, un dirigente di grande spessore e, soprattutto, un amico leale e sincero, al quale va la mia più profonda gratitudine.

Concludo augurando a tutti buone vacanze, invitando gli Arbitri a curare, anche in questo periodo, l’alimentazione e la preparazione atletica in modo da giungere, per chi ci sarà, al raduno di Sportilia (previsto dal 2 al 7 settembre) in ottima forma ed affrontare cosi, con rinnovato vigore, la prossima stagione sportiva, augurando ad ognuno di voi i migliori successi.

Angelo Montesardi

Racano: «Regolamento e focalizzazione degli obiettivi».

By | Uncategorized | No Comments

footer2_13839Sezione di Brindisi
«Conoscenza regolamentare, preparazione atletica e focalizzazione degli obiettivi»: questi gli ingredienti per la formazione di un arbitro di livello, esposti dal Vice Commissario CAN 5 Salvatore Racano, durante il suo intervento alla riunione tecnica della Sezione AIA di Brindisi, della quale è stato graditissimo ospite. Una serata dall’alto contenuto formativo, alla quale ha preso parte tutta la squadra del Futsal arbitrale pugliese, capitanata dal Commissario CAN 5 Angelo Montesardi, i componenti del CRA Puglia Giuseppe Piazzolla e Nicola Gisondi e il Mentor Giacomo De Varti.
Ad aprire la serata è stato il Presidente di Sezione Pasquale Santoro, il quale ha presentato Salvatore alla platea, ripercorrendo i momenti più salienti della sua carriera arbitrale. A questo punto la parola è passata al Vice Commissario CAN 5 che ha voluto illustrare ai colleghi brindisini più giovani il mondo del Futsal, mettendo in evidenza quanto sia importante il mantenimento di una concentrazione sempre altissima durante la gara per essere pronti a rispondere in maniera adeguata agli episodi che, in un contesto così rapido e ristretto come quello del Futsal, possono frequentemente verificarsi. In seguito Salvatore ha posto la sua attenzione sull’importanza di una adeguata preparazione atletica ed un corretto stile di vita come “conditio sine qua non” per il raggiungimento dei propri obiettivi.
Alla riunione hanno partecipato anche l’arbitro CAN A Marco Di Bello e l’osservatore CAN A Giuseppe Siciliano, che hanno voluto sottolineare quanto il mondo del Futsal stia diventando popolare, acquisendo sempre più consensi a livello di pubblico e mass media.
A chiudere la serata è stato il Presidente di Sezione Pasquale Santoro che ha ringraziato Salvatore per quanto ha potuto trasmettere ai colleghi brindisini ed ha invitato la platea a fare tesoro di quanto appreso nel corso della serata.

footer1_13839footer4_13839