ASSOCIAZIONE ITALIANA ARBITRI

By | Uncategorized | No Comments

Carissimi colleghi,
                                        a tre settimane dal brusco stop dei campionati abbiamo pensato di scrivervi queste righe per farvi sentire la nostra più affettuosa vicinanza.
La situazione drammatica che stiamo vivendo ha completamente stravolto le nostre abitudini, costringendoci tutti ad una immobilità fisica che, come atleti, ci mette ancor più alla prova: in quanto uomini e donne rispettosi delle regole, siamo certi che ciascuno sta ottemperando ad ogni singola disposizione normativa per contribuire in maniera fattiva al superamento di questa terribile emergenza.
In questo momento è impossibile fare previsioni sul futuro andamento dei campionati, ma aspettiamo con fiducia che la situazione sanitaria migliori al più presto, questa è ora la cosa più importante, sicuri che poi i vertici AIA e della FIGC sapranno trovare le soluzioni più efficaci a cui ci adegueremo.
Siamo vicini, in particolare, a chi di voi è stato direttamente colpito dal virus a chi soffre per parenti, amici e conoscenti; siamo inoltre vicini a chi di Voi è impegnato direttamente col suo lavoro nella lotta a questo male.
Non possiamo che raccomandarvi di sfruttare questo tempo per continuare a coltivare la formazione tecnica e la preparazione fisico/atletica (nel rispetto delle norme di contenimento), nonché per riposare, per rigenerarvi, per dedicarvi agli affetti familiari, per curare interessi trascurati e anche per scoprirne di nuovi.
Confidiamo che questa esperienza forzata di isolamento e di cambio di abitudini ci arricchisca ulteriormente portando nuova consapevolezza, nuovo slancio e nuova motivazione anche per l’attività arbitrale che speriamo di poter riprendere al più presto.
Noi, come al solito, restiamo a vostra disposizione per ogni eventualità e, in attesa di una prossima occasione di incontro, rivolgiamo a Voi e alla Vostre famiglie un caloroso abbraccio, sicuri che “tutto andrà bene”.
La Commissione

Grande soddisfazione per Chiara Perona, nella lista dei dieci nominati per concorrere al premio di Miglior Arbitro al mondo del 2019

By | News | No Comments

L’Italia del futsal può dunque tifare per Chiara Perona nella ventesima edizione dei FutsalPlanet Awards, i riconoscimenti che il famoso portale assegna ogni anno ai migliori per categoria. Nella categoria Best Referee 2019, dunque, anche il fischietto della sezione di Biella, entrata nella lista delle 10 nomination di un premio che nel 2014 e 2015 vide il vittorioso back to back di Alessandro Malfer. Agguerrita, ovviamente, la concorrenza per Chiara Perona, a partire dal trionfatore del 2018, ovvero il croato Nikola Jelic. E non mancherà la sfida tutta al femminile con la russa Irina Velikanova e l’iraniana Gelareh Nazemi Deylami, non a caso i tre fischietti protagonisti della finale del Women’s Futsal Euro 2019. Gli altri contendenti sono poi Juan Josè Cordero Gallardo (Spagna), Mochiarahamed Hassan Hassan Ahmed Youssef (Egitto), Hiroyuki Kobayashi (Giappone), Anthony Riley (Nuova Zelanda), Dario Javier Santamaria (Argentina) e Lance Vahhaitsma (USA). Appuntamento ora al 26 marzo, giorno in cui conosceremo il nome del vincitore per l’edizione 2019.

Leonforte: “Miglioratevi per superare i vostri limiti”

By | News | No Comments

Sezione di Nola
Nella serata di venerdì 21 febbraio la Sezione di Nola ha accolto il Componente della Commissione Arbitri Nazionale di Calcio a 5 Gianantonio Leonforte, ospite sorteggiato dall’AIA centrale nell’ambito delle visite tecnico – didattiche alle Sezioni.
Giunto nella terra di Giordano Bruno, Leonforte, associato della Sezione di Vicenza, è stato introdotto dal Presidente sezionale Severino Vitale alla platea composta da arbitri nolani e da colleghi del futsal regionali e nazionali appartenenti ad altre sezioni ed accorsi per ascoltare le parole dell’ospite vicentino.
“Il Calcio a 5 è complesso ed in continua crescita. E’ una scelta che va perseguita con estrema passione. E’ parte dell’AIA e voi arbitri siete parte integrante di questa grande famiglia”. Così il Presidente Vitale salutava e lasciava la parola a Leonforte.
Fra gli ospiti erano presenti anche i Componenti del Comitato Regionale Arbitri della Campania Giovanni Marolo ed Antonio Gallo, il Componente CAN 5 Vincenzo Francese, il Componente del Settore Tecnico dell’AIA Marcello Toscano, l’arbitro internazionale Nicola Maria Manzione ed il Presidente della Sezione di Sala Consilina Gianpiero Cafaro.
“Chi fa l’arbitro ha l’abitudine di limitare il proprio ruolo al rettangolo di gioco; in realtà chi è arbitro lo è in tutti i contegian nolasti della sua vita. L’umiltà è la più grande qualità di un arbitro. Questa è un’attività che vi deve dare divertimento. Date però sempre il massimo senza lasciare nulla al caso. Prestate massima attenzione e serietà in ciò che fate, perché, nel momento in cui vi sentite scarichi, ecco che la partita è sfuggita dal vostro controllo. Capite, dunque, quali sono i vostri punti di forza e di debolezza e lavorate su di essi. Miglioratevi per superare i vostri limiti e per garantire performance sempre di alto profilo”. Con queste parole, di sprono più che caratteriali, Leonforte ha esordito per poi presentare ai giovani associati il mondo del calcio a 5 guidato dal Responsabile Angelo Montesardi della Sezione di Brindisi.
Una riunione basata sulla didattica interattiva: con una serie di video relativi a gare delle massime categorie nazionali, il relatore vicentino ha spiegato come sia necessaria una preparazione incentrata sulla velocità perché le azioni sono continue e repentine da una metà campo all’altra; è indispensabile la tempestività, l’intuizione e una costante soglia di attenzione per le diverse situazioni (falli cumulativi, riprese di gioco, condotta gravemente sleale) che possono avvenire per le ridotte dimensioni del terreno di gioco. Infine ha sottolineato quanto sia fondamentale l’interazione che deve esistere tra gli arbitri in modo da essere il più uniformi possibile.
La riunione si è conclusa con i ringraziamenti e gli omaggi all’ospite da parte del Presidente sezionale Severino Vitale il quale ha ringraziato il Componente CAN 5 per esser stato capace di coinvolgere la platea con la sua ottima dialettica e simpatia, rappresentando al meglio l’affascinante ed interessante mondo del futsal.