Category

News

UEFA Women’s Futsal Euro ’19, Chiara Perona arbitra la finale

By | News | No Comments

Chiara Perona della Sezione di Biella, arbitro internazionale CAN 5, è stata designata “first referee” nella gara Spagna – Portogallo, finale del primo Campionato Europeo femminile di Futsal, la manifestazione continentale riservata alle squadre nazionali femminili di calcio a 5 in corso a Gondomar, in Portogallo.
A seguito delle fasi eliminatorie dei mesi passati, erano giunte a contendersi il titolo di Campionesse d’Europa i team di Spagna, Russia, Portogallo ed Ucraina, con la formula della Final Four. Le due semifinali, disputate nei giorni scorsi, sono state Spagna-Russia e Portogallo-Ucraina, con le due formazioni iberiche che vincendo sono approdate in finale, da disputare domenica 17 febbraio.
Nei Paesi in cui non è prevista una copertura televisiva dell’evento, come gli altri match anche l’ultima gara sarà trasmessa sui canali streaming ufficiali UEFA.
La designazione di Chiara Perona per la gara più importante della competizione è l’ennesima testimonianza della qualità espressa dalla scuola arbitrale italiana.chiara finale

Riunione con l’internazionale di futsal Chiara Perona

By | News | No Comments

Sezione di Bra
Lunedì 11 febbraio la gremita sala riunioni della Sezione di Bra ha accolto Chiara Perona, arbitro internazionale di calcio a 5 di Biella, in procinto di partire per il Portogallo dove sarà impegnata nella direzione delle gare del Campionato Europeo femminile di categoria.
Dopo il consueto saluto dchiara brael presidente Massimo Marengo e la visione di un filmato che ha ripercorso la brillante carriera del fischietto biellese la parola è passata a Chiara Perona, che ha raccontato il suo primo “approccio” al calcio a 5, in seguito alla visione di una gara molto avvincente di Seria A2 di futsal (Aosta-Vicenza). La velocità del giuoco, la collaborazione e il coraggio degli arbitri che si trovano a pochi metri dagli spettatori spinse Chiara ad affrontare la sfida e cogliere l’opportunità che questo “nuovo mondo” offriva.
Da quel momento in poi i sacrifici, l’umiltà e la passione che la contraddistinguono le hanno permesso di essere, ad oggi, arbitro internazionale, da 8 anni in CAN 5 e un esempio per tutti i ragazzi.
La riunione è proseguita con la visione di alcuni filmati di gare di futsal e con i racconti di aneddoti personali dell’arbitro biellese che hanno offerto spunti interessanti di collaborazione e preparazione tecnica che sono imprescindibili sia per un arbitro di calcio a 5 sia per un collega di calcio a 11.
Al termine della serata la Sezione di Bra ha ringraziato Chiara Perona per la meravigliosa serata consegnandole un piccolo riconoscimento.

Futsal e passione arbitrale con Montesardi

By | News | No Comments

Sezione di Ancona
Angelo Montesardi, Responsabile della Commissione Arbitri Nazionale per il Calcio a 5, ha fatto visita agli arbitri anconetani. Il Presidente Angelo Galante, insieme a tutto il Consiglio Direttivo Sezionale, ha ringraziato Montesardi per aver accettato l’invito a tenere una Riunione Tecnica Obbligaangelo anconatoria aperta non solo agli associati anconetani, ma anche a tutti gli arbitri ed osservatori del futsal marchigiano. Alla serata erano presenti, inoltre, il Presidente del Comitato Regionale Arbitri Marche Carlo Ridolfi, i Presidenti delle sezioni marchigiane ed i componentidel calcio a 5 Albertini e Pagnotta. Angelo ha intrattenuto la folta platea con una lezione sul futsal e sulle metodologie tecniche che contraddistinguono un arbitro specialista del futsal. Con numerosi video, slides e analisi di episodi dei campionati nazionali ed internazionali, l’ospite ha dato una lectio magistralis ai tanti presenti. Sono state analizzati gli interventi sulla gestione delle panchine, le mass confrontation, il vantaggio e la gestione psico-fisica da parte dell’arbitro in momenti particolari della gara. Durante la serata Angelo ha ribadito più volte il concetto di passione arbitrale e di divertimento nello svolgere il proprio compito. Con grande pacatezza, professionalità e competenza ha dato una visione dell’arbitro e delle gare di futsal che sicuramente susciterà interesse anche a chi non ha avuto ancora la possibilità di conoscere a pieno le potenzialità e caratteristiche di questo sport. Al termine della riunione il Presidente Galante nel ringraziare l’ospite ha rinnovato e condiviso le belle parole di Montesardi ricordando che arbitrare è più una passione e non sempre un sacrificio; fare questo con gioia porterà a grandi risultati. La serata è proseguita a cena con tanti associati che hanno voluto condividere anche momenti conviviali con l’ospite.

Riflettori puntati sul futsal, con Angelo Montesardi

By | News | No Comments

Sezione di Ercolano
Un ospite illustre merita sicuramente una location altrettanto splendida. Il 30 gennaio scorso, la sezione del Presidente Giuseppe De Luca ha, infatti, pensato di accogliere in pompa magna, nella struttura di Villa Signorini, il Responsabile della Commissione Arbitri Nazionale di calcio a cinque Angelo Montesardi: una riunione tecnica obbligatoria di alto profilo onorata, dunque, dalla lieta presenza e partecipazione attiva del nazionale giunto in quel di Ercolano.
Serata iniziata, prima con i saluti di benvenuto del padrone di casa nella persona del Presidente DeLuca, il quale ha presentato l’ospite attraverso un video che ripercorreva la sua lunga carriera nella famiglia dell’AIA, poi coangelo 19n un breve passaggio fatto dall’associato sezionale, nonché Componente del Settore Tecnico, Marcello Toscano, che per l’occasione ha raccontato attraverso unaneddoto che li univa e li vedeva protagonisti la persona di Montesardi. Dunque a seguire parola al Responsabile CAN 5.
Montesardi ha voluto incentrare la riunione, e non poteva essere altrimenti, sul mondo del calcio a 5: “Il panorama del futsal è in continua espansione, una evoluzione non solo legata all’aumentato numero di infrastrutture, al numero di squadre che annualmente cresce, ai tanti appassionati – il che ha portato le maggiori piattaforme televisive a mandare in onda le partite o addirittura a creare canali appositi – ma anche una evoluzione dal un punto di vista strettamente arbitrale. Basti pensare che ad oggi gli arbitri facenti parte della CAN 5 sono, da un punto di vista numerico, secondi solo a quelli della Commissione Arbitri Interregionale”; così, tenendo sempre alta la concentrazione della platea, si esprimeva l’ospite per far capire come il mondo del futsal non deve e non può più essere considerato come un calcio di secondo livello.
La serata è continuata poi con la visione di video che hanno messo in risalto le differenze esistenti tra il mondo del calcio a 5 e quello del calcio: differenze regolamentari e, di conseguenza, differenze tra la figura dell’arbitro tradizionale e quella dell’arbitro di calcio a 5, definito dallo stesso Montesardi come uno “specialista”, in quanto conoscitore di un ulteriore e più ampio regolamento.
A conclusione della serata, l’ospite si è inoltre soffermato su quei valori che dovrebbero appartenere ad un arbitro, indipendentemente dal tipo di Commissione a cui fa riferimento; valore primario messo in risalto da Montesardi è quello dell’umiltà, ritenuto il principale “ingrediente” per poter andare avanti senza sentirsi mai arrivati.

CAN 5, Malfer e Pezzuto nelle qualificazioni mondiali di futsal

By | News | No Comments

A un anno dai Mondiali di Futsal (FIFA World Cup), il più importante avvenimento sportivo in programma nella prossima Stagione per il calcio a 5, arriva un prestigioso impegno per gli arbitri internazionali della CAN 5, chiamati dalla UEFA a dirigere il turno preliminare dal 30 gennaio al 4 febbraio.
Alessandro Malfer sarà in Svezia nel Gruppo E e Dario Pezzuto in Macedonia nel Gruppo C.
Le squadre qualificate parteciperanno alla manifestazione, giunta alla sua nona edizione, che si terrà in Lituania dal 12 settembre al 4 ottobre 2020; sarà la terza Coppa del Mondo di futsal disputata in Europa, la prima dopo quella del 1996 in Spagna.ale 19

Riunione con Francesco Peroni: “Mai darsi per vinti”

By | News | No Comments

Sezione di Savona
Nei giorni scorsi, presso la Sezione di Savona, è stato relatore della riunione tecnica Francesco Peroni, 37 anni di Città di Castello. Peroni, che è attualmente Componente della CAN 5, ha una carriera arbitrale nel calcio a 5 veramente notevole: 10 anni a livello nazionale, oltre 50 gare in Serie A con 3 semifinali scudetto, 2 finali scudetto, 1 final eight di Coppa Italia, 1 di Supercoppa Italiana ed 1 di Winter Cup, oltre alla finale del Campionato del Mondo Under 17 in ambito internazionale.
Durante la riunione tecnica, Peroni ha differenziato la tipologia dei falli, ha elencato le caratteristiche principali del futsal partendo dalla nomenclatura di alcuni termini come ad esempio il terreno di giuoco, che nel calcio a 5 viene detto “rettangolo di gioco”, il numero di arbitri adoperati per gara (due più il cronometrista), i falli cumulativi, i tempi, l’importanza dei test atletici come l’Ariet Test. Importante il messaggio che Francesco ha voluto trasmettere ai presenti: “Il potenziale di ognuno di noi sta nell’aggiungere un miglioramento al risultato finale, ognuno ha la sua storia e l’arbitro è proprio colui che la scrive. Mai e poi mai lasciarsi andare, mai è poi mai darsi per vinti!”. Alla serata hanno partecipatfrenky savonao anche numerosi arbitri ed osservatori arbitrali del raduno regionale del calcio a cinque, con il responsabile Gaetano Gangilli, il quale ha sottolineato che riunioni come questa rappresentano un momento di incontro e di crescita importanti per il movimento, ed oltre ad arricchire il bagaglio arbitrale, fungono come occasione per conoscerci tutti meglio, confrontandoci gli uni con gli altri, imparando a migliorarci sempre di più. In sala anche arbitri nazionali del calcio a cinque e il Componente della CAN 5 Ettore Quarti della vicina Sezione di Imperia.
A fare gli onori di casa è stato il Vice Presidente della Sezione Arbitri di Savona, l’Arbitro Benemerito Simone Roba, in rappresentanza del Presidente Fabio Muratore. Roba, memore anche della propria esperienza di 5 anni a livello nazionale nel futsal, si è dichiarato felice per l’ospite a assegnato, ed è stato particolarmente soddisfatto di questo incontro in quanto il relatore della serata è un punto di riferimento del futsal e funge quindi da stimolo per tanti giovani arbitri, rappresentando un’occasione molto significativa di formazione tecnica ed associativa. Non é stata solo una riunione tecnica sul calcio a cinque, ma un momento di analisi e riflessione sulla figura dell’arbitro in generale.